Cosa posso fare per te...

Curandera, tarologa, naturopata

Ti aiuto a conoscere il tuo vero sé e a esprimerlo nel mondo. Voglio trasmetterti antichi saperi per vivere al ritmo della natura.

Meditare

Cosa significa? A cosa serve?

Per me meditare significa prendere distanza dalle emozioni, viverle, sentirle e trasformarle senza esserne sopraffatta. Ci sono persone che si tagliano completamente dal mondo emotivo e non sono coscienti di ciò che accade. Altre persone più sensibili o le stesse persone in altre fasi della vita, aprono completamente le finestre alle emozioni e si lasciano guidare da impulsi momentanei e preoccupazioni. Meditare è sentire ciò che accade in piena coscienza, occuparsi invece di preoccuparsi. Lasciar venire questi moti interiori e fluire con essi. Trovare uno spazio, una virgola, tra ciò che accade dentro e ciò che accade fuori. Si può meditare ogni attimo della propria giornata, respirare profondamente, osservare senza giudizio i pensieri e le energie che si manifestano.
Liberare spazio interiore senza lottare contro i pensieri e le emozioni. Capire di cosa si ha bisogno momento per momento e prendersi la piena responsabilità della propria pace. Infatti si può meditare anche in mezzo al traffico. Osservare e fare fluire la rabbia ad esempio e non reagire, respirare, sentire, bruciare e poi agire. Meditare significa guidare la propria vita e vivere al ritmo della natura. La natura non è un bosco, la natura sei tu, con i tuoi ritmi. La natura è la forza del tuo sistema nervoso che rilassa e rivitalizza il tuo corpo. La natura è la tua pace che può essere con te in qualunque momento tu voglia se non ti separi da essa. Il ritmo del tuo respiro è il ritmo dei tuoi pensieri, lo puoi agire. Meditare è quindi accorgersi e vivere con la vita, non contro di essa. È uno spazio che si sposa con il tempo ed è la condizione di salute in cui siamo chiamati ad essere e a partecipare per gioire con la vita.

Un po' di me...

Aspirazioni, formazione, scoperte, missione e visione

Da bambina amavo arrampicarmi sugli alberi ed ero interessata alla biologia. Ho disdetto l'abbonamento al Wwf dopo averli informati che la loro carta non era riciclata. Avevo anche un albero di riferimento con cui parlavo ogni giorno e chiedevo consiglio poiché lo ritenevo magico. Ero interessata alle piramidi e affascinata che queste corrispondessero ad alcune costellazioni. I misteri della vita e di ciò che è oltre davano slancio al mio bisogno di scoperta.
Per qualche anno con l'arrivo dell'adolescenza mi dedicai a tutt'altro. Scoprii di essere molto femmina e i miei interessi si rivolsero alla cura del corpo e della pelle, al trucco, agli amori e alla poesia. Imparai poi l'arte dell'estetica, amavo prendermi cura delle persone, sentivo l'energia nei loro corpi e donavo le mie intuizioni, durante le sessioni di massaggio. Il passo fu breve e dopo qualche anno mi diplomai in Mirdad, scuola di omeopatia classica e naturopatia. Conobbi maestri importanti per la mia formazione, tra cui Alejandro Jodorowsky, che mi insegnò ad un seminario a Milano elementi di psicomagia e in un sogno a non inchinarmi al maestro ma ad abbracciarlo. Gerard Athias suo allievo e medico francese, mi trasmise l'arte della tarologia e la decodifica bio psico genealogica della malattia che poi divennero le mie specializzazioni. Entrai nel mondo del simbolo, dell'etologia, dell'anatomia comparata, della traduzione dei sintomi in parole. Ogni persona aveva una storia familiare che la predisponeva ad una certa patologia ma anche la suo talento nel mondo. Ovviamente questi insegnamenti cambiarono totalmente la mia prospettiva sulla realtà e confermarono anche alcune intuizioni innate da sempre in me. Infatti fin dalle elementari avevo notato una correlazione tra sintomi e personalità e avevo una specie di statistica personale in base ai casi che trovavo sulla mia strada, avevo capito che lo stress influenzava la salute ma non riuscivo a spiegarmi come precisamente questo avvenisse. Gerard mi diede le chiavi per esplorare questo mondo e gliene sono molto grata. Un altro maestro importante per me lo trovai sul mio cammino più avanti, questa volta non come allieva ma come cliente. Luca d'Alessandro mi ha iniziata al respiro, al ritorno a me. Quando ci siamo conosciuti avevo tante nozioni in testa, sapevo tanto, ma non mi conoscevo affatto. Non ascoltavo le mie emozioni, non respiravo profondamente e non ero cosciente dei molteplici condizionamenti di cui mi sarei spogliata mano a mano più tardi. Insomma lui avviò in me un'iniziazione di cui al momento non capivo nulla, un processo che non finirà mai ma che mi conduce ogni giorno verso i miei bisogni e desideri più alti. Grazie a questo ora anche io aiuto le persone ad aprirsi al livello del cuore.
Nel 2020 è arrivata Priya Arjan Kaur la mia attuale insegnante di Kundalini Yoga. Lei mi sta insegnando la devozione e il dialogo con l'infinito.

Dalla biologia alla spiritualità, tutto è interconnesso, tutto è qui per noi. Possiamo girare una scatola in molti modi e osservarne un lato alla volta, poi avere una visione panoramica. Questo è ciò che faccio ogni giorno della mia vita e che trasmetto nei miei consulti e nei laboratori di gruppo.
Attraverso il simbolo, attraverso la realtà, attraverso il cuore noi possiamo prendere consapevolezza di chi siamo ed elevarci. L'umanità può evolvere a partire da un singolo individuo ed io credo in questa co-creazione, credo nel risveglio collettivo e credo che non ci sia più tempo da perdere. Abbiamo bisogno di essere attenti e rilassati allo stesso tempo, abbiamo bisogno di guarire ed amare, perché le persone che ci circondano sono parti di noi. La terra su cui camminiamo e che rispettiamo ogni giorno fa parte di noi e anche le stelle e il cielo e il sole aspettano che ci accorgiamo. Siamo qui per splendere.

Laboratorio tarologia

Vivere il tarocco

...e se la Stella parlasse? Cosa direbbe? Ti propongo un laboratorio attivo in cui vivrai ogni archetipo dei 22 arcani maggiori. L'esperienza integra nella realtà il simbolo molto di più di un libro o di un corso.

La creazione

Sette arcani per il compimento dei tuoi progetti

Sette giorni per la creazione, il settimo arcano, rappresenta la manifestazione nel mondo.

Il mago, è il primo tarocco degli arcani maggiori ed è legato alla prima lettera dell'alfabeto ebraico "Alef". Il silenzio, prima del tutto, l'infinito. Sul tavolo del bagatto sono presenti tutti gli strumenti affinché la creazione avvenga, ma ci vorranno altre sei tappe prima di realizzarla nel mondo fisico. L'energia infatti precede la materia. Quando hai un progetto importante per te, questo avrà bisogno di svilupparsi nel silenzio e al buio, come in un utero, la gestazione avviene nell'arcano numero due, La Papessa. Possiamo vedere queste due tappe come una fase in cui ricevi un'idea dall'infinito e la tieni per te al caldo, come un seme nella terra. Spesso i piani non si concretizzano perché dispersi nella parola di troppo prima della maturazione del seme in germoglio. È solo nell'Imperatrice, che potrai dar voce al tuo progetto, partorirlo nella realtà. Energia creativa ed esplosiva, come una forza centrifuga darà alla luce il tuo bambino. Dopo questa esperienza caotica e travolgente il quattro, donerà stabilità e fondamenta al tuo germoglio. L'imperatore si occupa di organizzare al meglio la struttura di ciò che è nato, per resistere e vivere deve obbedire alle leggi del mondo, immaginiamolo come un rigido confine di protezione. È tanto prezioso il tuo dono che necessita di tue leggi per essere difeso da eventuali intromissioni. Non fai tenere il tuo pargolo in braccio a tutti quando vogliono loro, ma proteggi i suoi bisogni di veglia e riposo per garantirgli serenità. Ecco entrare in scena il Papa, il soffio vitale, il prana, la linfa, l'ossigeno, la cura affettiva e sapiente che dedichi al tuo germoglio, non solo lo annaffi ma ci parli, gli dai amore, lo benedici e lo ringrazi ogni giorno per essere nella tua vita. Il giorno sei contempli con meraviglia questa bellezza venuta al mondo proprio grazie a te. Ti senti connesso con il tutto. Il sesto arcano, l'Innamorato, compie questa funzione, realizza la magnanimità della vita che è venuta alla luce. Il giorno sette, la creazione è avvenuta e può agire nel mondo. Il Carro corre veloce e manifesta la sua realizzazione, un fiore profuma e inonda della sua essenza la vita.

OH HEY, FOR BEST VIEWING, YOU'LL NEED TO TURN YOUR PHONE